oggi 29 Ottobre: il sole illumina sugli alberi i colori dell’autunno

Infine arrivano: il giallo brillante del  tiglio, più rosato nel  liriodendro. Si colorano bene le foglie del saccarino: si schiarisce il verde e poi vira al giallo , all’arancio , al rosso cupo magari nella stessa foglia. Il topinanmbur ha simili tonalità e può far vincere il rosso acceso, il bordeau o il giallo. L’olmo è arrivato sofferente a fine stagione e il suo giallo riguarda solo poche foglie rimaste attaccate, anche il pioppo ha rinunciato alle foglie anzitempo,  ce l’ha fatta a diventare giallo l’acero campestre, mentre quest’anno ha sofferto di più la sete il negundo. Il carpino ingiallisce le prime foglie come il prunus selvatico e l’amareno. Tutto sommato c’è ancora molto verde e cespugli e alberi si sono ripresi durante l’ultima pioggia. In montagna a castagne, due settimane fa, nei dintorni di Serra (a  Faeto) ho avuto una brutta sorpresa, i castagni hanno sofferto molto: hanno lasciato le foglie anzitempo, sono ormai spogli o poco colorati e i ricci sono caduti, ma sono più piccoli del solito e le castagne anche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *