La denuncia di Gennaio: ce ne approfittiamo solo perchè gli alberi fanno molta fatica a morire

C’è nessuno che mi può aiutare a fare una campagna contro il prelevamento degli ulivi secolari dai boschi per inserirli nei giardini più costosi a mo’ di Bonsai Giganti ?  A campogalliano un bel Ulivo secolare è stato posto a dimora in una rotonda,  a Modena tre ulivi sono stati messi a dimora in un giardino di una nuova chiesa a fare da scenografia all’altare.  Bellissimo, ma quegli ulivi avrebbero potuto essere di vivaio, con un fusto più piccolo e una chioma giovane e più rigogliosa. IL valore simbolico non ne sarebbe diminuito. Cosa si può dire alla gente comune o non comune, ricca o no, per informare cosa sta dietro questo cattivo costume? Ccome informare che gli ulivi trapiantati non muoiono subito ma cominciano a morire e perdurano in quello stato per anni. Non sono io tra quelle persone che credono nella percezione umanoide delle piante, tuttavia c’è pericolo per la salute e il benessere di un albero sottoposto a uno stress  del tutto innaturale. Pochi  casi eccezionali si possono  tollerare, ma un nuovo costume, una moda, no E che dire poi dei boschi distrutti per foraggiare i vivaisti-giardinieri? Voi di Fitoconsul fate parte di questo mercato degli Ulivi? Giustificate l’operato adducendo come giustificazione la correttezza della tecnica di trapianto ? mi piacerebbe  sapere cosa ne pensate voi, Cosa ne pensa il mio amico  Agronomo Eraldo o il mio amico Antimo dell’ ADEA

6 gennaio 2OO8: I BOCCIOLI DEL GELSOMINO GIALLO E DEL CALICANTUS

Per cominciare bene l’anno segnalo i primi boccioli in apertura: il cespuglio del gelsomino giallo porta i primi fiori e tanti boccioli, il calicantus ha lasciato tutte le foglie e ha boccioli turgidi in procinto di sbocciare. Giovedì scorso nevicava, venerdì e sabato sono state giornate di pioggia e umide e oggi un leggero vento e il sole, che si è mostrato da mezzogiorno circa al tramonto. Il biancospino porta ancora le bacche rosse e cinciarelle, pettirossi, storni e merli passeggiano tra i rami non so se per mangiare. Nel mio giardino anche i cotoneaster hanno molte bacche rosse.           I viburni (varietà viburno tinus) sono pieni di infiorescenze in bocciolo, molto chiuse ma ben formate.

4 GENNAIO 2008: Gli auguri di Daniele Zanzi di Fitoconsult a tutti gli amici degli alberi

Trasferisco sul mio Blog gli auguri speditimi da Daniele Zanzi, spero gli faccia piacere e auguro un anno di pace a tutti e se non potrà essere di pace, sia costruttivo verso la pace e la risoluzione dei problemi; è bello dunque cominciare da una immagine di fiaba come è questa, dove tutti i lavoratori e amici dei lavoratori di una impresa di arboricoltura, si sono trasformati in fate, gnomi, folletti, streghe, giullari etc.. La faggeta è vera e vere sono le persone sotto i costumi che traggono dal lavoro sugli alberi il loro sostentamento e anche, perchè no, il loro successo. A fitoconsult , per quanto mi riguarda, devo le risposte ai miei interrogativi sugli alberi. Nessun libro, e ne avevo trovati di buoni, mi ha fatto capire come funziona il sistema albero come il prof. Shigo che ho conosciuto grazie a Daniele Zanzi che ora continua a diffondere conoscenze teoriche e pratiche sugli alberi e l’arboricoltura. Grazie

 

fitoconsult.jpg