Il !° Maggio Francesco ha innaffiato ancora

Stamattina ho innaffiato l???orto per mezz???ora.
Rimane il problema del rubinetto rotto ed ho avvisato Rinatura; pare che se ne occuperà Mario.

5 thoughts on “Il !° Maggio Francesco ha innaffiato ancora

  1. caro francesco, ieri sono andata all’orto per fare foto e documentare le crescite e ho notato che le piantine germogliate già due settimane fa non sono cresciute ulteriormente.Secondo me bisogna irrigare molto perchè la terra lavorata solo da quest’anno è molto grossolana e avvolge poco le radici. Io cercherò Luisa Sala che conosco e sentirò se lei può innnaffiare a lungo, se per caso riesco ad andare io lo scrivo sull’agenda. C’è un responsabile dell’orto della cooperativa che può aiutarci a diagnosticare sul ritardo di crescita? C’è un sostituto di Marco Sassi?

  2. Ciao Rita, sono un’ortista di Marzaglia. Sto tentando di leggere commenti e il resto del tuo blog, ma i caratteri in cui è scritto (o in cui appare nel mio computer) sono talmente piccoli da non riuscirci. Qualcuno può dirmi come fare??
    Caio e grazie Caterina

  3. Ciao Rita,
    e così ho scoperto che Marino è tuo figlio!
    Ti ha recapitato il mio albetto?
    Spero di sì…
    Una domanda: Marzaglia non è quella zona oggetto di tante contese dove il comune di Modena vuol costruire un autodromo?
    E’ la stessa zona dove c’è Libera?
    Ciao,
    verdi saluti…

  4. ciao Rocco, sì ho ricevuto il tuo volume di fumetti. Lo trovo delicato e incisivo nell’affrontare i nostri problemi di oggi. Dammi pure la speranza che un secchiello d’acqua può fare molto. Quando guardavo il disegno della copertina sul tuo blog dell’albero sfregiato pensavo a una storia di alberi e invece il titolo della tua collana di fumetti non è il titolo delle storie ma il titolo della realta: noi siamo nell’era dell’albero sfregiato, come dimostrano gli olivi commercializzati, i tuoi pini silvestri abbattuti, i pioppi del mio paese torturati e la nostra anima vegetale scambiata per inintelligente materia.Tu senti nei tuoi fumetti che siamo collegati e l’ albero, come ben dimostra la sua forma e la sua funzione è un esempio di collegamento, prima interplanetario, poi interspecie, poi silenzioso maestro e testimone per noi umani. La fattoria centofiori è vicina al LIBERA, ma non coincide e fa fatica a vivere ma è in parte sovvenzionata dall’ ente pubblico. La coop che la tiene in vita si chiama coop Rinatura e i ragazzi saranno della tua età..ecologi come te.

Rispondi a rita Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *