22 maggio giornata delle rose

A dispetto del mio calendario fenologico mancato la natura ha continuato a fiorire. Bella confortevole natura, del giardino e anche delle rive selvatiche che i cantieri di lavoro hanno improvvisato: quelli sono oggi i giardini più belli coi suoi papaveri tra la senape selvatica.

Grazie papaveri, grazie silicaria rosa e grazie alla salvia dei fossi e delle strade.

La natura questa settimana ha resistito a piogge e temporali , le rose del mio giardino sono spettinate pesanti , i rami si sono piegati e i boccioli dei rami piegati si sono rigirati e rivolti al cielo come se tutto andasse bene. La mia vicina di casa ha lasciato crescere sulle pietre del cortile la camomilla, una piccola stanza di camomilla e per finire il regalo della sera ( e mi stupisco per la temperatura fresca fino ad ora): le lucciole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *