L’orto è bello

L’orto è bello.
E’ stata tagliata l’erba lungo i camminamenti e ora ha un aspetto più “ordinato”.
Le zucchine crescono, i cetrioli anche. I pomodori stanno gradualmente diventando rossi e c’è ancora dell’insalata, e non dimentichiamoci dei finocchi!
Nelle due strisce dove abbiamo seminato a spaglio la situazione è un po’ più “anarchica”. In molte aiuole ha vinto l’erba infestante, la lotta continua tra gramigna e valeriana, tra gramigna/amaranto e basilico, un po meglio va con l’insalata che è talmente fitta che lascia poco spazio ad altre erbe. Comunque non bisogna abbassare la guardia e ogni volta che si va all’orto qualche erbetta intrusa va tolta.
Ma soprattutto è ora di raccogliere!!
Altrimenti i pomodori rischiano di marcire, l’insalata di fiorire e le zucchine di diventare troppo giganti.

Ma il vero problema, a parte il caldo , sono le zanzare!!!!
Chi si trova nell’orto all’ora del tramonto (come noi ieri sera, mentre si preparava il fuoco per la grigliata) sappia che avrà a che fare con centinaia di milioni di zanzare. Che per fortuna, quando è gia buio, verso le 22/22.30 spariscono (probabilmente ormai satolle).

E comunque la serata è stata piacevole: carne alla griglia, le “nostre” verdure, focaccia, vino e zampironi.
Senz’altro da ripetere

Un saluto a tutti.

Susanna

ultimo avviso per la grigliata di stassera 25 giugno

ci siamo ancora??!!
io è tanto che non vado all’orto, nelle ultime settimane ci ho provato alcune volte ma tutte le volte sono dovuta scappare da temporali tropicali.
La settimana scorsa so che è passata Franca e ha raccolto un sacco di zucchine che ha lasciato nello stanzino per chi passerà nei prossimi giorni, sono da prendere!!! ( sono giàò passati alcuni giorni da quando le ha raccolte, spero che siano ancora buone).
Mercoledì sera con Franca e Roberto si pensava di fare una grigliata.
Ognuno porta qualcosa da cuocere e da bere (e anche posate,piatti e bicchieri per sè) ( nell’ufficetto ci sono piatti e posate di plastica, ma non si sa mai che non si trovino le chiavi!!!).
Noi saremo la dal tardo pomeriggio (più o meno dalle 18.30/19.00) per raccogliere, innaffiare e accendere la griglia.
Chi viene?
(invitiamo anche amici e parenti)

Tra le cose da portare ricordiamoci l’Autan!

ciao
Susanna

19 giugno : gelsi pronti per essere mangiati

E’ purtroppo finito il profumo di tiglio e anche quello del gelsomino..ma finalmente oggi non è piovuto per niente, neanche un temporale… qui non riusciamo nenche a crederci. Forse il cielo ha voluto ringraziare Vandana Shiva che è venuta a parlarci della nostra madre terra, una Cerere cercava Proserpina e Proserpina è passata. Che si fermi per un po’!

Ecco la foto fatta da Andrea alle more del gelso; io l’avevo caricata bene e lasciata grande per una buona definizione ,ma lei e venuta così, Andrea , non volermene, sono una frana in informatica.

gelso1.jpg

8 Giugno Brillanti sulle foglie

La siepe dietro casa ha ricevuto il fidanzamento dal sole:

su ogni foglia leggermente inclinata,

sulla punta di ogni foglia leggermente a conca, una goccia d’acqua

e dentro ogni goccia un riflesso

della luce

del sole del mattino

é piovuto in marzo, in aprile, tutto maggio e anche in questi giorni di giugno

che si scaldano andando verso l’estate,

siamo come in India i Monsoni

che io mi immagino così.

Giuliana va a diserbare Giovedì 5 giugno

ciao sono giuliana, finalmente sono riuscita ad avere anch???io un indirizzo di posta eletronica, ne aproffitto per ricordare a tutti gli amici dell???orto che sabato 7 a milano c???e una manifestazione in difesa delle tematiche ambientali, vi interessa qualcuno ci verrebbe? poi volevo propormi come volontaria per un diserbo che farei giovedi pomeriggio, può andare? ciao a tutti!!

Che svitato il fiore del gelsomino bianco : si svita per aprirsi

Nasce dal bocciolo tutto spiralato e quando si apre è un elica bianca con ancora traccia del suo avvitamento. Fiore leggero delicato e dinamico eppure sopporta un nero calabrone pesante dalle ali blu scure: chiederò al mio amico entomologo chi è questo insettone. Ad ogni modo esattamente come l’anno scorso il gelsomino bianco è fiorito da un po’, in contemporanea coi fiori del ligustro comune, più consueto nei nostri emiliani giardini, anche lyui fortemente profumato. Si colorano intanto le ortensie mentre i fiori del caco hanno virato in frutti che ancora portano sul sedere dei neonati caki, i petali essicati. anche il melograno porta i primi fiori fecondati, ma ancora boccioli da aprire e tanti fiori. Nel mio giardino melograno e caki sono vicini e fanno l’esempio di due piante coi fiori dai petali grassi e plasticosi.

Oggi martedì 3 giugno Susanna, Franca e Caterina andranno all’orto a lavorare |!

sabato, dopo una serie di peripezie e grazie al magico contributo di Eugenio(che era passato solo per un saluto e poi è rimasto intrappolato davanti al forno) siamo riusciti a fare e sopratturro a mangiare la pizza. Buonissima!! E da ripetere!
E abbiamo anche fatto un “ottimo” insalatone a base di lattughe varie, zucchine e cipollotti; i rapanelli sono fortissimi e un pò legnosi!

Eravamo più o meno in una decina,al pomeriggio qualcuno di più.
Mentre la pasta lievitava e il forno si scaldava, nell’orto sono continuati i lavori di diserbo, Roberto (new entry assieme a Franca )ha rincalzato i piselli (abbastanza malconci), altri hanno continuato a togliere erbacce e sono state piantate alcune cannette e legati i pomodori.

E’ stata raccolta dell’insalata, in parte usata per la cena, in parte donata all’agriturismo e il resto portata a casa.

Dalla “pizzata” è rimasta un po di roba da bere, dell’olio e un “fondo cassa” di 2,50 euro. Vedremo come e dove sistemare questa roba.

Dicono che mangiare insalata faccia bene, ma guardando quanta ne abbiamo nell’orto e all’idea di mangiare insalata tutti i giorni e tutto il giorno mi viene male.
Ho guardato in internet alcune ricette su come si può cucinare. Ve le allego.

Martedi nel tardo pomeriggio, se non piove, io, Franca e forse Caterina andiamo all’orto.

Saluti a tutti
Susanna