Alberi antismog

Alberi anti smog contro le polveri sottili, passa dai vivai la lotta all???inquinamento

Contro l???inquinamento rafforzare la barriera degli alberi anti smog. E??? questa una delle possibili soluzioni che si possono adottare per ridurre ???l???isola di calore urbano???, abbattere i livelli di CO2

e quelli di polveri sottili nelle città, compresa Milano che sta vivendo uno dei suoi periodi più difficili dal punto di vista della qualità dell???aria.

Tiglio selvatico, frassino e biancospino ??? spiega Coldiretti Lombardia ??? sono alcune delle essenze che offrono la massima assimilazione di anidride carbonica per metro quadrato di foglie. Mentre per le polveri sottili sono particolarmente indicati, oltre ai tigli, anche gli olmi, gli ippocastani e gli aceri. Cinquemila piante ??? aggiunge Coldiretti Lombardia ??? in un anno assorbono 228 chili di PM10 pari alle emissioni di oltre mille macchine che percorrono 20 mila chilometri in 12 mesi

16 Gennaio 2012

Verso mezzogiorno sul pioppo ho avvistato un gruppo di 10 o 15 ballerine. Beccano tra le pieghe  della spessa corteccia a scaglie grosse, mangiano qualcosa. Io cerco di distrarli dal loro cibo naturale offrendogli le briciole della mia tovaglia e  oggi anche un sacchetto di semi di orzo, grano e girasole che mi era rimasto dai vecchi laboratori con le classi: così ai piedi del pioppo ho modo di vedere passeri (forse), cincie, e una coppia di pettirossi

11 Gennaio :siamo in pieno inverno ma….

E’ già cominciata la disseminazione dei platani;   ho visto alcune gemme apicali sbocciate sul sambuco: è possibile?

Qui nel mio nuovo giardino di Freto a Modena, sto ancora discutendo con le piante che mi sono portata da Fontana di Rubiera. La terra di qui ha un altro colore, difficile è il drenaggio: ho costruito un giardino delle erbe con lavanda , santolina, melissa, timo, origano, finocchio, dragoncello, achillea millefoglie, vicino a loro ho messo alchechenge e i bulbi precoci. Ho dsovuto creare un fosso di scolo per portare via  l’eccesso di acqua primaverile, ho anche aggiunto terra e sassi e sollevato le piantine. Ho dovuto spostare le piante di hosta e una varietà di muscaria grande e una sassifraga: avevano troppo sole. Ora sto facendo un giardino  con vasi di mezz’ ombra.

Quest’inverno ho pacciamato con foglie di quercia ma fra un po’ dovrò scoprire  per vedere la scilla fiorita e i primi germogli dei narcisi e dei tulipani. Di notte fa freddo e va a meno 2, ma di guiorno fa anche tredici gradi….

Il pettirosso è sempre sotto il pioppo, ma  ho visto la  ballerina prepararsi a visitare il solito nido nel buco del tronco e mi sembra di vedere qualche passero.

Sempre numerosi sono le cornacchie, le gazze e le ghiandaie, i picchi rossi e i picchi verdi, non vedo le cincie.

Raccolgo le ultime foglie in eccesso ma molte le lascio a terra sul prato per concime.