Una legge europea accolta anche dall’italia ridefinisce e tutela il paesaggio e i cittadini che lo abitano.

SI PUO’ LEGGERE L’INTERO TESTO:

http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2006;14

MA ECCO QUALCHE CITAZIONE IMPORTANTE

PREAMBOLO

Gli Stati membri del Consiglio d’Europa, firmatari della presenteConvenzione,

Considerando che il fine del Consiglio d’Europa e’ di realizzare un’unione piu’ stretta fra i suoi membri………..; Desiderosi di pervenire ad uno sviluppo sostenibile fondato su un rapporto equilibrato tra i bisogni sociali, l’attivita’ economica e l’ambiente;

Constatando che il paesaggio svolge importanti funzioni di interesse generale, sul piano culturale, ecologico, ambientale e sociale e costituisce una risorsa favorevole all’attivita’ economica ……………………….;

  Consapevoli del fatto che il paesaggio concorre all’elaborazione delle culture locali e rappresenta una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale dell’Europa, ………………;

Riconoscendo che il paesaggio e’ in ogni luogo un elemento importante della qualita’ della vita delle popolazioni nelle area urbane e nelle campagne, nei territori degradati, come in quelli di grande qualita’, nelle zone considerate eccezionali, come in quelle della vita quotidiana;

Osservando che le evoluzioni delle tecniche di produzione agricola, forestale, industriale e mineraria e delle prassi in materia di pianificazione territoriale, urbanistica, trasporti, reti, turismo e svago e, piu’ generalmente, i cambiamenti economici mondiali continuano, in molti casi, ad accelerare le trasformazioni dei paesaggi; Desiderando soddisfare gli auspici delle popolazioni di godere di un paesaggio di qualita’ e di svolgere un ruolo attivo nella sua trasformazione; Persuasi che il paesaggio rappresenta un elemento chiave del benessere individuale e sociale, e che la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione comportano diritti e responsabilita’ per ciascun individuo…..

IL PAESAGGIO NON E’ SOLO QUELLO DEL LUOGO DI VACANZA  O DELL ‘OPERA DI PITTURA: ABBIAMO TUTTI DIRITTO A UN PAESAGGIO NON DEGRADATO

Leggetevi dunque tutti gli articoli perchè come cittadini possiamo chiedere ai competenti e alle amministrazioni di essere informati, formati, abbiamo diritto a collaborare  e a salvaguardare il nostro paesaggio. Non siamo obbligati a vivere nel degrado, nell’incuria, nella bruttezza. Dobbiamo trovare il modo…Ognuno faccia la sua parte….


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *