APICOLTURA DILETTANTISTICA: PRIMA VISITA DEL 13 MARZO 2015

IN REALTA’ LE ARNIE ERANO STATE APERTE ANCHE IN FEBBRAIO

Ma solo scoperchiate e grattato un po’ del loro miele  per disopercolarlo dal momento che il freddo rendeva la cera durissima. Già si vedevano api in giro appena spuntava il sole e il volo davanti alla casetta  appariva buono.

UN FINE INVERNO CON NEVICATA  NELLA PRIMA SETTIMANA DI FEBBRAIO, TEMPERATURE  FREDDE CHE DURANO POCO, MA CON POCO CALORE NELL’ARIA: QUANDO NON C’E’  SOLE , C’E’ MOLTA UMIDITA’,  QUANADO ARRIVA IL SOLE  LO ACCOMPAGNA UN VENTO FREDDO E INSOLITO PER LE NOSTRE PIANURE.

COSI’ LA PRIMA- VERA VISITA ALLE MIE TRE ARNIE SI CONCRETIZZA SOLO VERSO LA META’ DI MARZO

Bene l’ARNIA VERDE BANDIERA con la sua regina a passeggio  tra i favi preparati dalle operaie per la covata. La covata è già iniziata, al centro gia le cellette svuotate dalle nascite. Api tranquille durante la visita.  C’è miele raccolto di fresco e polline di diversi colori. Cambiati i favi ammuffiti con due favi nuovi e allargato il numero di favi dove le api possono moltiplicarsi e immagazzinare…

Bene l’ ARNIA VERDE RAMARRO e la regina e l’inizio covata in tre favi, le larve già grasse,  bene la raccolta del miele e del polline, qualche dubbio su qualche ape molto bianca ma completa nella formazione (appena nata? presenza di qulache varroa? ) Vedo qualche coleottero che mi sfugge. Ho sentito parlare di Aethina tumida: devo stare attenta e così metto qualche insetto coabitante in provetta.

Meno bene l’  ARNIA ROSA SALMONE  dove la regina  ha un’addome poco sviluppato e la covata non è iniziata. Un pugnetto di api morte  sul fondo. qualche ape individuata anche sul predellino. Qui non ho  grattato il miele, o erano poche per riscaldarsi. Devo rinforzare la famiglia tra qualche giorno perchè ora fa freddo per aprirle…. Intanto le aiuterò con un po’ di candito stimolante anche se c’è gia miele raccolto e polline. Sempre brave le apine del giardino di Freto.

GRATITUDINE ACCOMPAGNA I GIORNI DELL’ APICOLTORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *