INGABBIAMENTO DI REGINA E MIELE a Freto di Modena in luglio

Miele raccolto soprattutto da arnia verde scuro: la vecchia arnia consegnatami dal  mio maestro apicoltore. Ad aprile era venuto a contrastare le celle da regina e così le api sono rimaste numerose e al lavoro nonostante io abbia sottratto favi con api per ben due volte per riempire le nuove arnie acquistate.

Miele quivalente a due melari opercolati più 3 favi da melario opercolati. Conterò i vasetti una volta che li avrò riempiti del tutto : saranno  una quarantina di chili.

Stanno raccogliendo ancora per quanto le grosse fioriture siano terminate.

Le famiglie nuove hanno invece raccolto molto sotto, nella loro arnia trascurando i melari che pur avevo messo, ma che ora cominciano a riempire.

E le regine? Devo ammetterlo: le regine 4 su 5, sono state messe in gabbietta dentro al favo per impedire la covata per 21 giorni: scrivo qui come pro-memoria che mercoledì 29 le regine andranno liberate e verrà fatto il trattamento con Bioxal gocciolato. Vedremo se domani riuscirò a catturare la quinta reginetta che oggi non si è fatta trovare…

 

Emergenza puntura d’ape sul naso di Gianluca Neri.
Dopo aver individuato 3 regine su 3,  Luca il mio aiuto apicoltore e anche mio  compagno é stato punto da un’ ape sul naso: come mai direte voi, non eravate con maschera , guanti e tuta ?
Certo, avevamo tutte le protezioni, ma il naso di Luca raggiunge toccando la rete della maschera e da lì un’apina infila il buco e pin.. punge con tutto il suo pungilione  e lì lo lasciaGianluca punto sul naso a 8 ore dalla puntura