API al Parco Pan. Freto di Modena 10 giugno 2019

In Strada Ponte Alto Nord,  le api sono state trasportate  dal civico 311 al Parco Pan che circonda questa casa in cui abito. Le casette e quanto mi rimaneva dell’attrezzatura apistica sono passate a un giovane apicoltore che se riesce ne farà il suo mestiere. E io le posso sempre visitare o posso dargli una mano quando posso. Sono lì dalla primavera e di sciame in sciame crescono di numero. Abbiamo richiesto e ottenuto il permesso del Comune di Modena per poter collocare un apiario in un terreno pubblico. Oggi le ho visitate con Stefano. Purtroppo quest’anno da metà aprile a fine maggio è sempre piovuto e le api non hanno potuto raccogliere l’acacia e il biancospino. Stefano le ha nutrite e solo ora cominciano a moltiplicarsi e a fare più favi di covata. Quest’anno siamo passati dal freddo invernale al caldo estivo solo da una settimana o poco più. Ora Stefano metterà 4 melari nelle famiglie già sufficientemente cresciute. Il tiglio del mio giardino comincia a sbocciare solo ora. L’amorfa fruticosa degli argini dovrebbe essere in pieno fiore ma ancora non ho visto la cera fosforescente tipica delle api che si nutrono di quel polline. Qui siamo molto vicini all’argine del Fiume Secchia, ma quest’anno sono stati fatti molti lavori per mettere in sicurezza le campagne e le case più vicine al fiume:  molte piante degli argini vecchi sono state abbattute. Anche Amorfa avrà subìto abbattimenti insieme alle robinie pseudoacacia, agli altissimi gattici, ai ciliegi selvatici.

La fioritura del corniolo al parco Pan, a Freto di Modena

Riatagli di sole prima della primavera

Si parla molto in questi mesi di “inverno saltato”, clima troppo caldo, ma dopo un inverno dal sapore di autunno e senza pioggia, ora abbondano le piogge, i cieli grigi e le gemme gonfiano e i fiori si aprono nei “ritagli di sole”

Dopo il nocciolo, ecco la fioritura del CORNIOLO mentre si prepara a fiorire il Prunus cerasus

Cornus mas, corniolo- fiorito in questi giorni al Parco Pan

Cornus mas, corniolo- fiorito in questi giorni al Parco Pan

Difesa e cura del paesaggio al Parco Pan di Modena con semina delle querce. Domenica 25 gennaio 2015

IN VIA PONTE ALTO NORD, NELL’AREA DI RIMBOSCHIMENTO DEL NUOVO PERCORSO DELLE FERROVIE STORICHE

Domenica 25 è arrivata la “compagnia di seminalbero” , mi permetterò di chiamarla Anonima Ghianda Amata (Aga)

Un certo numero di ghiande sono state seminate a sostituzione degli alberi ad alto fusto messi in solitaria nell’area centrale   e morti per siccità o gelo o incuria. Abbiamo speso poco e dovremo aspettare molto, ma non sarà poi tanto, se sapremo sorvegliare. Io ho 64 anni e  nel giardino di Fontana dove ho abitato  ci sono  2 querce da ghianda di diametro tronco m 1,60 circa (pur avendo subito 2 trapianti giovanili) seminate nei primi  anni 90. Dunque a 74 anni potrò vedere queste querce  seminate oggi, già in forte  crescita. Continue reading